Radiosa Music

on air

" RADIOSA&MUSIC"

07.00-10.00

News Sanremo 2018: Hunziker e quell’outfit sbagliato

Nel suo libro, pubblicato per la prima volta nel 2014, Giorgio Armani, grande maestro di stile ed eleganza e guru della moda italiana, scrisse: “Lo stile consiste nel corretto bilanciamento tra sapere chi sei, che cosa va bene per te e come vuoi sviluppare il tuo carattere. I vestiti diventano l’espressione di questo equilibrio”. Ecco, questo equilibrio perfetto, in ogni suo splendore, è stato pienamente raggiunto durante la prima serata del festival di Sanremo con una Michelle Hunziker che con i look scelti non ha lasciato spazi per nessuna critica. Il primo, abito lungo dal colore preferito di Coco Chanel, il nero tanto per intenderci, firmato Armani Prive’, scollo a V profondo, di velluto e maniche ricamate con cristalli. Un capolavoro che ha reso la showgirl divina con una presenza da lode e che ha provocato tanti “wow” da parte degli spettatori, convinti che per il debutto sul palco avrebbe onorato la maison del marito. Non da meno il secondo abito, nero anch’esso, con corpetto metallizzato. La conduttrice di origini svizzere, chiude con grazia, fascino mozzafiato ed eleganza questa prima serata al Teatro Ariston con altre due creazioni del re Giorgio, creazioni che, tra ricami in cristalli multicolor e trasparenze, la rendono la Michelle più bella di tutti i tempi.

Mercoledì 7 febbraio invece, è la volta della stilista Alberta Ferretti: mrs.Trussardi apre con un abito principesco color fucsia in seta sulle note del theme di Biancaneve, cartone animato di Walt Disney, e porta un po’ di colore sul palco. Colori, ricami floreali, nude looks, leggerezze e armonia: anche oggi promossa a pieni voti. Unico giallo, la scelta dell’abito in stile charleston con frange e cristalli indossato durante il ballo della showgirl con Pierfrancesco Favino: proprio quest’abito due anni fa era stato indossato non da una donna qualsiasi ma da Marica Pellegrinelli, attuale moglie di Eros Ramazzotti ed ex marito della Hunziker. E intanto i social networks si scatenano: «Michelle come Marica: il déjà-vu ingombrante” .

 

Tanto attesi, ma decisamente deludenti, i look Trussardi di Giovedì sera, look che hanno in qualche modo (e qui userò un termine forte)  “cancellato” tutto quello che esteticamente aveva rapito gli sguardi degli spettatori e dei suoi fans. Piovono le critiche sui social, pungente il tweet di Enzo Miccio che scrive: “Cara Michelle capisco perché avevi optato per le maison amiche…. il décolleté del tuo abito Trussardi è ad Arma di Taggia mentre tu sei a Sanremo…. e in mezzo tutta la pista ciclabile agliagliaglia”, e ancora : “Mi chiedevate perché non commento l’abito rosa confetto… beh, per non imperversare oltremodo… Spero solo che lei si lamenti con suo marito perché le tette gliele hanno lasciate a Gioia del Tauro” .

Insomma, Michelle non convince ma il festival è ancora in corso e lei ci può ancora stupire. E lo farà visto che, da indiscrezioni, chiuderà la kermesse con creazioni dell’unico, inimitabile Giorgio Armani. E noi attendiamo impazienti!

 

GEORGIA KARMANIOLA
Fashion Consultant/Personal Shopper
(per Radiosa Music)

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •