Radiosa Music

on air

" RADIOSA&MUSIC"

19.00-23.00

News L’inferno esiste e si ascolta Bobby Mc Ferrin!

Lo scorso dicembre il tabloid inglese Daily Mirror ha pubblicato un lungo articolo dando spazio ai surreali racconti di un sacerdote del Michigan, padre Gerald Johnson nei quali il prelato sosteneva di essere finito per qualche minuto all’inferno nel bel mezzo di un’esperienza di pre-morte dopo aver avuto un infarto. Descriveva tutto ciò che aveva visto nell’oltretomba, compreso un gruppo di demoni che torturava i dannati facendogli ascoltare canzoni come “Umbrella” di Rihanna e “Don’t worry be happy” di Bobby McFerrin. L’esperienza di premorte di padre Gerald Johnson risalirebbe al 2016: “Ero lì e ho vissuto cose che non augurerei di vivere nemmeno al mio peggior nemico: nessuno lo meriterebbe – racconta il prelato – il mio spirito ha lasciato il mio corpo fisico e ho pensato che stessi salendo verso il paradiso. Pensavo di aver fatto del bene durante la mia vita e aiutato tante persone, ma ciò nonostante sono stato mandato all’inferno. Sono entrato nel centro stesso della Terra. Le cose che ho visto lì sono indescrivibili” . Padre Johnson racconta di aver ascoltato nell’oltretomba le canzoni citate cantate dai demoni che usano le parole dei brani per torturare i dannati perché in vita non avevano adorato Dio attraverso la musica. A scanso di equivoci, cantiamo ogni giorno!

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •